Le 7 meraviglie di Greccio

Greccio

Greccio è un meraviglioso borgo del centro Italia, situato non troppo distante da Rieti, che noi adoriamo.

Noi di la Sabina nel Cuore ci teniamo alla valorizzazione del territorio sabino e crediamo che Greccio sia un borgo da visitare assolutamente.

Questo borgo, conosciuto in tutta Italia per i meravigliosi presepi e santuari, ospita diverse attrazioni interessanti a cui dovete assolutamente dedicare tempo se vi trovare nelle vicinanze.

Il centro storico di Greccio

Il centro storico di Greccio è una meravigliosa testimonianza medievale all’interno della quale avrete modo di trovare i resti dell’antico castello, risalente al XI secolo. Dedicate del tempo e ammirate le meravigliose abitazioni che caratterizzano il centro storico di questo borgo.

All’interno del centro storico di Greccio avrete modo di “incontrare” la meravigliosa chiesa barocca di S. Maria del Giglio, che domina la piazza principale, e la chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo.

Il sentiero degli artisti

Passeggiando per il centro storico di Greccio avrete modo di ammirare le 26 opere realizzate da artisti internazionali; sui muri delle vecchie abitazioni del borgo. Questo museo d’arte contemporanea all’aperto esprime, con le sue opere, lo spirito del francescanesimo nel mondo.

Il Museo dei Presepi

Non troppo distante dal centro storico è possibile trovare il museo dei Presepi. All’interno del quale potrete ammirare una varietà di presepi di differenti artisti contemporanei.

Avrete, inoltre, modo di ammirare una statua di 5 metri, rappresentante San Francesco di Assisi, realizzata da Santo Paolo Guccione e Guido Carlucci.

Il Santuario di Greccio

Il santuario di Greccio è un meraviglioso complesso architettonico conosciuto in tutto il mondo. La Cappella del Presepio, costruita nel 1228, è il punto focale di questo Santuario.

La Cappella è stata edificata sulla grotta dove, nel 1223, San Francesco di Assisi aveva rappresentato, per la prima volta, la nascita di Gesù; istituendo così il primo Presepe.

Greccio

La Cappelletta

Secondo testimonianze storiche, la Cappelletta è stata edificata sul primo luogo in cui San Francesco di Assisi ebbe dimora a Greccio.

Questo edificio è stato costruito nel 1712 dalla volontà di Papa Clemente XI in memoria di San Francesco di Assisi.

Oltre a visitare la Cappelletta vi consigliamo di ammirrare il meraviglioso panorama che volge sulla Valle Reatina. Si dice che, nelle giornate soleggiate, si può addirittura scorgere la Cupola della Basilica di S. Pietro a Roma.

Il Museo MACS di Greccio

All’interno delle sale del vecchio municipio, potrete trovare il MACS (Museo Arte Contemporanea Sensorialismo). Nel 2012, il pittore reatino Guido Carlucci ha fondato il movimento. Nel corso degli anni il pittore ha organizzato delle mostre di pittura e scultura dei pittori italiani e stranieri che hanno aderito al movimento.

Tra gli artisti presenti possiamo ritrovare Santo Paolo Guccione, con il quale Guido Carlucci ha realizzato la Statua di San Francesco di cui abbiamo precedentemente parlato.

Le bellezze naturali – Fonte Lupetta

Tra le bellezze di Greccio non possiamo fare a meno di citare la bellezza naturale di Fonte Lupetta. A Greccio si trovano diverse sorgenti di acqua tra cui quella dell’acqua minerale di Fonte Lupetta, che scaturisce del Monte Peschio.

Questa bellezza naturale è situata sul punto più elevato del borgo e merita di essere visitata se avete voglia di fare una passeggiata immersi nel verde sabino.

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare